Aggiornate il browser.

Sembra che sia installata una versione obsoleta del browser Microsoft Edge. Per vivere la migliore esperienza con il sito web Busch, aggiornate il browser.

Il termine "sostenibilità" fu inizialmente utilizzato in silvicoltura: tagliare solo il numero di alberi pari a quello che poteva ricrescere garantisce che la foresta possa continuare a essere utilizzata in futuro e conservi il proprio valore nel lungo termine. Fonte: AVTG – istockphoto.com

Dalla parte dell'ambiente, Busch Spagna

Impegno verso un futuro più rispettoso dell'ambiente

Il principio di "uso sostenibile" fu formulato per la prima volta in silvicoltura nel XVIII secolo. Nella foresta, non si dovevano abbattere più alberi di quelli che sarebbero potuti ricrescere. In questo modo, il legno come materia prima veniva preservato in modo che fosse sempre disponibile. Da allora, sono stati compiuti molti sforzi verso un futuro più rispettoso dell'ambiente. Un esempio sono i nostri colleghi in Spagna.
Tutto ebbe inizio nel 2020. L'obiettivo dei colleghi spagnoli era diventare più sostenibili in ogni area del luogo di lavoro, dagli uffici all'officina. Quindi, hanno formato un "Green Team", composto da cinque dipendenti di vari reparti dell'azienda. Si incontrano una volta al mese per pensare ad azioni sostenibili, discuterle con Pepi Benito, direttrice generale di Busch Spagna, e adottarle. Finora, sono state realizzate le iniziative seguenti:
  • Tutta l'energia consumata da Busch Spagna ora deriva da fonti 100% rinnovabili.
  • Il 50% delle lampadine dell'azienda è stato sostituito con lampade LED.
  • Il riscaldamento e l'aria condizionata ora vengono programmate in base all'ora e alla temperatura, quindi non entrano in funzione se non necessario.
  • Si è registrata una riduzione al minimo generale dei rifiuti, ad esempio, usando meno carta in ufficio e meno acqua in sede.
  • È stato adottato un piano di manutenzione per evitare malfunzionamenti di apparecchiature e macchinari che possono assorbire energia.
I risultati sono impressionanti: c'è stato un taglio del 45% del consumo di energia per l'illuminazione. L'energia acquisita viene prodotta da una centrale nucleare nei pressi di Busch Spagna, pertanto è stata registrata una relativa riduzione di 87.740 mg di scorie radioattive. E nell'atmosfera sono stati rilasciati 53.744 kg di CO2 in meno. L'impatto di questi risultati equivale a piantare 405 alberi.
Pepi Benito è soddisfatta del grande impegno dei suoi colleghi:
“siamo orgogliosi di avere adottato queste pratiche sostenibili. Non solo contribuiscono al miglioramento dell'ambiente a breve termine ma permettono anche di creare un'azienda più sostenibile. Desideriamo continuare ad adottare queste pratiche in modo che l'attività della nostra azienda abbia un impatto minimo sull'ambiente nel lungo periodo.“
Pepi Benito, direttrice generale, Busch Spagna
Man mano che le iniziative a favore dell'ambiente proseguono, ne vengono pianificate altre a breve e lungo termine, quali l'installazione di pannelli solari e la ricerca di alternative ancora più ecologiche per determinate sostanze chimiche usate nelle officine dell'azienda.