Liofilizzazione di prodotti alimentari

La liofilizzazione si basa sul processo fisico della sublimazione: in un vuoto, l'acqua, dallo stato congelato solido, si trasforma in vapore; il ghiaccio infatti evapora. Il prodotto da liofilizzare viene prima surgelato ad una pressione normale, solitamente tramite gas liquefatti criogenici. Viene quindi messo sottovuoto, in modo che l'umidità congelata nel prodotto sublimi ed evapori. Ciò consente l'estrazione dell'acqua dai prodotti alimentari senza necessità di riscaldarli o di sottoporli a lunghi processi di essiccazione, che comporterebbero una perdita in termini di sostanze nutritive, aromatiche e di vitamine.

La liofilizzazione non altera in alcun modo questi ingredienti essenziali. L'estrazione dell'acqua tramite tale metodo comporta soltanto una leggera alterazione alla struttura interna del cibo. Le cellule essiccate formano una sorta di struttura simile a quella di una spugna, con cavità che assorbono rapidamente l'umidità una volta immerso il prodotto nell'acqua. Nei casi più ideali, il cibo liofilizzato reidratato risulta pressoché indistinguibile dal cibo fresco.


Tra gli esempi tipici di cibi liofilizzati: granuli di caffè o di altre bevande istantanee, spezie e frutta per il muesli. A volte, gli alimenti liofilizzati volano in alto... sono infatti inclusi tra le confezioni alimentari per gli astronauti.


Le pompe per vuoto a vite a secco COBRA sono particolarmente consigliate per l'evacuazione delle camere di essiccazione nei sistemi di liofilizzazione degli alimenti. Raggiungono infatti i livelli di vuoto richiesti senza l'utilizzo di fluidi e garantiscono alte velocità di pompaggio durante l'intero intervallo di esercizio, dalla pressione atmosferica alla pressione finale.

Desidera maggiori informazioni?
Ci contatti direttamente(Busch Svizzera):
+41 (0)61 845 90 90 Si metta in contatto
Desidera maggiori informazioni?
Ci contatti direttamente(Busch Svizzera):
+41 (0)61 845 90 90 Si metta in contatto

Prodotti

Standard News

Ultime news